1 TAXI x 48

 

Immaginate di essere a Milano e di trovarvi seduti, di Venerdì, a una delle estremità di un lungo tavolo. La luce dell’ambiente è molto bassa, sembra quasi di stare a lume di candela. Siamo tanti, tantissimi, seduti a quel tavolo, abbiamo accenti molto diversi, ci incuriosiamo ad ascoltarci l’un l’altro. Al centro del tavolo c’è una persona, più grande di noi ragazzi, la ascoltiamo parlare. “Avete mai sentito la storia della rana bollita di Noam Chomsky? In un pentolone pieno d’acqua fredda nuota tranquillamente una rana. Il fuoco man mano riscalda sempre più l’acqua fino a che la rana la trova molto sgradevole, nuotando si è indebolita, non ha la forza di reagire. La temperatura sale ancora, fino al momento in cui la rana finisce morta bollita. Se la stessa rana fosse stata immersa direttamente nell’acqua a 50° avrebbe dato un forte colpo di zampa e sarebbe balzata subito fuori dal pentolone.” È così che vogliamo essere noi. Vogliamo saltare! Vogliamo dire la nostra sempre, anche sbagliando, ma sbagliando come più ci somiglia. A Milano durante la mondiale DesignWeek ci sono state vere e proprie piroette che ci hanno reso vivi, anzi, leggeri e liberi di andare in alto come bolle di sapone.  

 

Maura Mantelli