Sono io, Chiara e sono una pennetta usb. Vi sembrerà strana come similitudine, ma non credo ci sia cosa più simile a me. Come un oggetto di utilizzo comune sono abbastanza ordinaria: quinto anno, riccia, mora e chiacchierona. Anni fa contenevo solo tanta musica, volevo fare la cantante, poi sono finita qui, appesantita da file autocad e illustrator. E tra una notte insonne e l’altra mi sono innamorata di quello che faccio. Sono instancabilmente curiosa, persa tra i file più disparati e forse per questo parte del progetto Woo, intenta a guardare le cose da un altro punto di vista. Ogni tanto trovo qualche virus indesiderato, che sia per colpa mia o per i computer sbagliati incontrati nel percorso, ma formattare non è facile come sembra. Posso riempire e svuotare la memoria quanto vuoi, cerco di adattarmi il più possibile alle diverse situazioni, ma non cambio mai forma e come un contenitore voglio prendere il più possibile dalla vita. Non so dove e cosa sarò tra qualche anno, ma non vedo l’ora di scoprirlo.
Chiara Sileno.
IAM