[...]

Una maglia verde… aveva una maglia verde e correva, una bella ragazza mora, semplice ma dal fisico scultoreo, non proprio la tipica ragazza della porta accanto, ma niente di particolare. Stava rientrando nella sua casa di Via Panel… di Via Pascoli, quando lo vide. Un ragazzo dagli occhi… chiari e il portamento elegante, un imprenditore di ricca famiglia, …bastò uno sguardo per accendere la passione, entrarono in casa e…  no è davvero tremendo, sembra 50 sfumature di grigio… Ricominciamo…. Ma non passa nessuno oggi? Oppure non so, spostate una maledetta tenda… ecco Gianni, il barbone del quartiere potrebbe… come non detto, al massimo avrà trovato un nuovo cartone su cui dormire.

Dove ho messo l’accendino?!?!...

La pettegola portinaia con i bigodini, un classico.

Mangiava pasticcini distratta dalla pioggia che iniziava a scendere, con la sua solita aria annoiata (una portinaia non dovrebbe sorridere a chi arriva?) quando all’improvviso fu interrotta da uno strano rumore, era semplicemente la serranda dell’elettrauto, erano appena le quattro del pomeriggio, ma qualcosa la lasciava insospettita, all’improvviso….

Un… un gatto?

No, non posso crederci… all’improvviso un uomo dall’aria inquietante entra forzando la porta della cantina, nessuno l’ha visto…

Dovrei avvertirla, potrebbe essere un malvivente, potrebbe… devo chiamare qualcuno, la polizia… devo… devo…

facciamo che non ho visto niente, ora mi… ora mi calmo e aspetto… magari questa volta….

Mi pubblicano un giallo!