UNA SFIDA INFINITA

A Milano, in via Bergognone n.40, Giorgio Armani apre gli spazi dell’Armani/Silos per ospitare la prima mostra dedicata all’architettura di Tadao Ando. Considerato uno dei maestri dell’architettura contemporanea del nostro tempo, l'architetto giapponese viene celebrato attraverso il racconto di cinquant'anni di progetti.

“The Challenge” - questo il titolo dell’esposizione -  è un percorso narrativo, progettato da Tadao Ando con il suo studio e in collaborazione con il Centre Pompidou, che ripercorre la sua stessa carriera attraverso schizzi, modelli originali, video installazioni, disegni tecnici, taccuini di viaggio e fotografie.  In mostra i progetti più significativi articolati intorno a quattro temi principali: Forme primitive dello spazio, Una sfida urbana, Genesi del paesaggio, Dialoghi con la storia.

Incuriosita, decido di entrare. Immediatamente una sensazione di benessere e relax mi assale. Tutto è così semplice ma capace di sprigionare tanta ispirazione.

 

“Come ogni cosa creata dall’uomo, anche le opere architettoniche sono destinate a deteriorarsi e, un giorno, a scomparire.

Se la storia dell’architettura può essere letta come una testimonianza dei tentativi del genere umano di contrastare questo ineluttabile destino, ciò che mi piacerebbe realizzare sono architetture che possano durare per sempre, non nella sostanza o nella forma, ma come un ricordo indelebile nel cuore degli uomini”. 

 

Tadao Ando

 

A partire da questo obiettivo Tadao Ando ha cercato di purificare fino in fondo la sua architettura, per creare tele bianche. Sfiorati da luce e vento, questi “vuoti” bianchi si impregnano di vita. Soltanto quando l’architettura si confronta con gli eventi, prendono vita nuovi dialoghi. Dialoghi che parlano all’anima delle persone. Per questo motivo nei suoi progetti le superfici scompaiono per far posto all’esperienza dello spazio: i muri in cemento liscio, semplificati all’estremo, prendono vita con la luce suscitando un’esperienza fisica e sensibile dell’architettura, vissuta attraverso il corpo e lo spirito.

Il senso di purezza, l’uso rigoroso dei materiali, il dialogo tra acqua e luce ricorda come la natura non sia mai lontana. Una sensibilità evidente anche nella selezione di oltre quarant’anni di creazioni di Giorgio Armani, esposta nei piani superiori dell’edifico riassunte in tre tematiche fondamentali: Androgino, Etnie e Stars.

Ho trascorso ore completamente immersa nella bellezza. Disegni, abiti, e ricami sono racchiusi in una cornice formale semplice, resa potentissima da un uso straordinario dei materiali. Il contenitore perfetto per l’archivio Armani!

 

ERICA SCALCIONE –

 

 

Armani/Silos

Via Bergognone 40, Milano 

Mostra “THE CHALLENGE - Tadao Ando”

9 Aprile - 28 Luglio 2019

 

Giorgio Armani

and Tadao Ando

©photo SGP

Armani Silos - The Challenge, Tadao Ando

©photo Delfino Sisto Legnani e Marco Cappelletti

Armani Silos - Androgynous

©photo Courtesy of Giorgio Armani

Armani Silos - Ethnicities

©photo Courtesy of Giorgio Armani

Armani Silos - Stars

©photo Courtesy of Giorgio Armani