SALONE DEL MOBILE

Invece come lo vedono gli altri?

 

Il design internazionale si da appuntamento, come ogni anno, in una delle città dove l’arte è di casa. Milano durante il Salone del Mobile diventa una grande galleria interattiva. Attraversando le vie della città ti ritrovi immerso in una realtà dove la fantasia, la creatività e l’innovazione non hanno limiti e il pubblico si lascia trasportare dall’aria frenetica degli innumerevoli eventi ed esposizioni.  Ciò che trovo affascinante, oltre che a osservare i numerosissimi oggetti esposti, è come si approccia il pubblico a un evento così vasto come il Salone del Mobile.
C’è chi stabilisce un percorso da seguire ma anche chi vive alla giornata e decide di vedere ciò che si ritrova negli angoli della città. La curiosità si fa protagonista!

Aiutandomi con la macchina fotografia ho cercato dunque di raccontare le  espressioni e i comportamenti del variegato pubblico della Design Week, riuscendo a cogliere le mille facce buffe, sbalordite e anche un po’ annoiate. Una delle cose più interessanti non è stata la semplice osservazione dell’oggetto ma come il pubblico si approccia ai luoghi ma anche semplicemente ad una sedia o una lampada. 


Greta Burtini