TEIERA PER MASOCHISTI

 

Parlare di riferimenti con Elianora Baldassarri, docente di Industrial Design non è una cosa facile, si spazia "dal cucchiaio alla città".  Parlare di riferimenti con Elianora Baldassari diventa un "pretesto" per raccontare la curiosa storia di una laureanda in lettere che si innamora,  con la grande ambizione di cambiare il mondo, dell'architettura.  Parlare di riferimenti con Elianora Baldassarri è un’occasione per passare in rassegna tutti gli architetti che si sono spinti fino al design: da Aldo Rossi a Gae Aulenti.

Se si parla di design poi è impossibile non citare Bruno Munari e la lista potrebbe essere ancora lunga. Parlando di riferimenti con Elianora Baldassarri è impensabile fermarsi su un solo progetto perché "i riferimenti non sono fissi ma cambiano nel tempo". L'architettura, gli oggetti e tutto ciò che ci circonda può essere un buon riferimento. L'esempio di Leonardo Da Vinci che studiava gli uccelli per i suoi primi prototipi di aeroplani avvalora a pieno questa tesi.

Quindi davvero tutto, anche le provocazioni di cui il mondo del design è pieno, come la sedia per visite brevissime o la teiera per masochisti, possono essere dei buoni riferimenti, l'importante è saperli osservare con occhio attento e critico.

 

 

La caffettiera del masochista ©Bruno Munari